Font Size

Layout

Menu Style

Cpanel

Rassegna Stampa

L’arma del digitale contro le mafie
Intervista ad Ernesto Carbone (Segreteria PD e membro della Commissione parlamentare Antimafia)
La cronaca di questi giorni di “Mafia Capitale” ci ha posti di fronte ad un nuovo livello di criminalità organizzata, capace di controllare pezzi importanti della Pubblica Amministrazione.

Può una digitalizzazione vera, compiuta, della PA essere l’arma vincente contro il malaffare e la criminalità organizzata che ha dato l’assalto da tempo alle risorse pubbliche?

Quanto sono attive le mafie nell’ostacolare o rallentare la digitalizzazione dello Stato?

Le mafie sono perfettamente interoperabili tra loro. Quanto è importante che gli apparati dello Stato siano interoperabili per funzionalità e condivisione dei dati digitali custoditi?

Come impedire, attraverso l’arma del digitale, che le opere pubbliche costino tre o quattro volte in più?

Come investire attraverso il digitale sulla prevenzione della corruzione e della infiltrazione mafiosa nell'economia legale?

Chi sono i veri Digital Champion che operano nell’amministrazione dello Stato con buone pratiche realizzate nei propri uffici?

Vai all'intervista

"Mafia Capitale, l’arma del digitale contro il malaffare". Intervista a Ernesto Carbone (PD)